Praticare Yoga

La Pratica dello Yoga

Chi inizia a fare pratica di yoga dovrà farlo dapprima per una ventina di minuti al giorno al fine di accrescere l'energia e le forze, tenere sotto controllo lo stress e migliorare la digestione; a meno che non vogliate farlo autonomamente, un maestro vi darà l'aiuto necessario per eseguire correttamente gli esercizi a cui saranno preceduti alcuni esercizi di riscaldamento.

Diverse e molteplici sono le posizioni assunte, ognuna delle quali ha una sua efficacia: ecco che per esempio alcune migliorano la circolazione e l'apporto di ossigeno, altre servono a stimolare il sistema linfatico; ma per ottenere il massimo vantaggio da tali esercizi è bene prestare attenzione all'aspetto attitudinale, dedicandosi a tale pratica in completo rilassamento (lo yoga non è un'attività che richiede competizione).

E' importante, al momento dell'esecuzione degli esercizi, non eseguire mosse brusche che vadano al di là delle proprie capacità; non forzate per esempio il sollevamento di una gamba o il piegamento della schiena se non è nelle vostre possibilità, piuttosto favoritevi con la respirazione o fate affidamento sul peso corporeo.

Meglio se si pratica lo yoga in ambienti ben areati e non caotici; utilizzate un asciugamano oppure una stuoia per far sì che il contatto tra il corpo e il pavimento venga reso più morbido.

Preferibile poi essere scalzi per agevolare il movimento degli arti e il raggiungimento dell'equilibrio.